Piazza Trento 2   22013 Domaso Co

SUD SUDAN

Il Sudan del Sud, anche Sud Sudan, ufficialmente Repubblica del Sudan del Sud o del Sud Sudan, e' uno Stato senza sbocco sul mare nel centro-est dell'Africa, inserito nella subregione dell'Africa orientale delle Nazioni Unite. La sua capitale attuale e' Giuba, che e' anche la sua citta' piu' grande, ma si prevede che la capitale, in futuro, sara' trasferita nella piu' centrale Ramciel. Il Sudan del Sud confina con l'Etiopia ad est, il Kenya a sud-est, l'Uganda a sud, la Repubblica Democratica del Congo a sud-ovest, la Repubblica Centrafricana a ovest e la Repubblica del Sudan a nord. Esso comprende la vasta regione paludosa del Sudd, formata dal Nilo Bianco e conosciuta localmente come il Bahr al Jabal.
I territori del moderno Sudan del Sud e della Repubblica del Sudan erano entrambi parte del regno d'Egitto, sotto la dinastia di Muhammad Ali, in seguito regolati come un condominio anglo-egiziano fino all'indipendenza sudanese del 1956. Dopo la prima guerra civile sudanese, nel 1972 fu costituita la regione autonoma del Sudan del Sud, abolita nel 1983. Si sviluppo' quindi una seconda guerra civile sudanese, conclusasi con l'accordo di Naivasha del 2005. Nello stesso anno, con la formazione di un governo autonomo del Sudan del Sud fu ripristinata l'autonomia della regione.
Il Sudan del Sud e' diventato uno Stato indipendente il 9 luglio 2011, a seguito di un referendum passato con il 98,83% dei voti. Si tratta di un paese membro delle Nazioni Unite, dell'Unione africana e dell'Autorita' intergovernativa per lo sviluppo. Nel luglio del 2012 il Sudan del Sud ha firmato le convenzioni di Ginevra.
Nel dicembre del 2013 e' scoppiato un conflitto etnico tra le forze governative del presidente Kiir, di etnia dinka, e quelle fedeli all'ex vicepresidente Machar, di etnia nuer. Il conflitto e' finito poi nel febbraio del 2020.

GEOGRAFIA
A differenza del Sudan, la maggior parte del territorio dello stato e' coperta da foreste tropicali, paludi e prati. Ci sono molte riserve naturali che ospitano specie migratorie in gran quantita', come il Parco nazionale di Bandingilo e il Parco Nazionale di Boma. Il fiume principale e' il Nilo Bianco. Secondo il WWF, esistono diverse ecoregioni nel Sudan del Sud: la Savana Sudanese Orientale (savana) la Foresta nel Nord Congo (foresta tropicale), il Sudd (paludi) e le Foreste Montane dell'Africa orientale (foreste).

POPOLAZIONE
Il Sudan del Sud ha una popolazione di circa 12,6 milioni di persone, che vivono soprattutto nelle aree rurali dove praticano un'economia di sussistenza. Questa regione e' stata influenzata negativamente dalla guerra: la mancanza di sviluppo delle infrastrutture e la distruzione di quelle esistenti hanno impedito lo sviluppo e l'arricchimento della regione e lo hanno fatto diventare un luogo di dolore e sofferenza. A causa delle varie guerre civili e degli impatti ad esse connessi, piu' di 2 milioni di persone sono morte e piu' di 4 milioni sono divenuti rifugiati.

ETNIE
Nel Sudan del Sud sono presenti molte popolazioni e sono parlate molte piu' lingue che nel Sudan. I Dinka (popolazione stimata attorno al milione) sono la piu' grande tribu' sub-sahariana del Sudan del Sud. Inoltre, in questa regione vivono gli Shilluk, i Nuer, gli Acholi e i Lotuhu.

RELIGIONE
La maggior parte degli abitanti di questo paese hanno conservato i loro credi tradizionali (religioni animiste), ma una considerevole minoranza degli abitanti e' rappresentata dai cristiani.
Le fonti divergono sulla percentuale di cristiani presenti nel Sudan del Sud. Anche se, secondo la Federal Research Division della Biblioteca del Congresso USA, nei primi anni novanta non piu' del 10% della popolazione del Sudan del Sud era di religione cristiana, secondo altre fonti i cristiani sarebbero invece la maggioranza e la Chiesa Episcopale USA afferma l'esistenza di 2 milioni di fedeli nel 2005. Similmente, secondo la World Christian Encyclopedia, la Chiesa cattolica e' la piu' numerosa confessione cristiana dal 1995, con 2,7 milioni di Cattolici, concentrati quasi tutti nel Sud Sudan.
In un discorso nella cattedrale cattolica di Santa Teresa nella capitale del nuovo Stato, il Presidente sudsudanese Kiir, cattolico con un figlio musulmano, ha affermato che il nuovo Stato e' una nazione che rispetta la liberta' religiosa. Fra i cristiani, la maggior parte sono cattolici e anglicani, anche se sono presenti altre confessioni.

LINGUE
I lunghi anni di guerra civile hanno provocato enormi perdite umane fra la popolazione sudsudanese oltre a imponenti movimenti (sia interni che verso Stati esteri) di profughi; questa situazione rende inaffidabili le statistiche demografiche relative alle lingue, che per la maggior parte datano agli anni ottanta.
Nel Sudan del Sud sono parlate oltre 60 lingue indigene; per la maggior parte esse appartengono alla famiglia linguistica nilo-sahariana, mentre le rimanenti sono classificate nel gruppo delle lingue ubangiane della famiglia linguistica Niger Congo (la famiglia che comprende l'assoluta maggioranza delle lingue africane). Fra le lingue appartenenti alla prima famiglia la principale e' il dinca (circa 2 milioni di parlanti), seguita dal nuer (740 000 parlanti) e dal bari (420 000). Fra le lingue comprese nella famiglia Niger-Congo, invece, la principale e' lo zande (350 000), parlata dall'omonimo popolo stanziato, oltre che nel Sudan del Sud, anche nella Repubblica Democratica del Congo e nella Repubblica Centrafricana.
Fra le lingue non indigene parlate nel Sudan del Sud la principale e' senz'altro l'inglese, che ha status di lingua ufficiale. In virtu' della lunga unione politica con il Sudan, e' inoltre parlato l'arabo (sia l'arabo standard che le varianti ciadiana e sudanese), che funge in alcune situazioni da lingua franca.

SUDDIVISIONI STORICHE E AMMINISTRATIVE
Dal 2020 il Sudan del Sud e' costituito da 10 Stati (wilāyāt), gia' raggruppati nelle tre province storiche (mudīriyyāt) di Bahr al-Ghazal, Equatoria, e Alto Nilo. Agli stati si aggiungono le aree amministrative di Pibor e di Ruweng e l'area "con speciale status amministrativo" di Abyei. I 10 stati e le aree amministrative sono a loro volta suddivisi in 86 contee, a loro volta suddivise in Payamas, e le Payamas in Bomas.
Le tre aree di Abyei, Montagne di Nuba e Nilo Azzurro fanno culturalmente e politicamente parte del Sudan del Sud, ma in base all'accordo di pace del 2005 avranno un'amministrazione separata fino a che un referendum decidera' sulla loro amministrazione da parte del Sudan o del Sudan del Sud.

ECONOMIA
L'economia del Sudan del Sud e' una delle piu' deboli del mondo. Carente di infrastrutture, la regione ha anche il piu' alto tasso di mortalita' materna e analfabetismo femminile. Il mercato si basa sull'esportazione di legname verso l'estero, lo sfruttamento delle risorse minerarie come petrolio, ferro, rame, cromo, zinco, tungsteno, mica, argento e oro, la produzione di energia idroelettrica e l'agricoltura, prevalentemente di sussistenza, e l'allevamento.



Smartware